Giuseppe Piazzi, l'inventore di Ceres

Giuseppe Piazzi. 1746 Valtellina- 1826 Napoli.

1767 Studia Filosofia Naturale a Torino
1768 Soggiorna a Roma presso la casa dei Teatini S.Andrea della Valle. Studia matematica con Francesco Jacquier, curatore dell'edizione svitzera dei Principia di Newton.
1770 Cattedra di Matematica presso l'Università di MAlta
1773 Ravenna prefetto presso il colleggio dei Nobili
1781 Palermo lettore di Matematica presso l'Academia dei Regi studi
1786 Cattedra di Astronomia decisa da Vicerè Caramanico su proposta della Deputazione dei Regi Studi.

1787 Due anni tra Paris e London, per imparare l'osservazione astronomica. Grande interazione con Jerome de Lalande. A Greenwich scopre la migliore attrezzatura dell'epoca
Spinge Jesse Ramsden, il migliore fabbricante di strumenti di precisione del secolo XVIII, a superare le difficoltà per giungere al Cerchio Azimutale capace di giungere ad una precisione maggiore del secondo di arco usitato di consueto.

1789 Ritorno a Palermo. Con Venanzo Marvuglia, sceglie ta Torre S. Ninfa del Palazzo Reale per stabilirvi l'Osservatorio. DUe stanze spartane, una per il Cerchio di Ramsden, l'altra per lo Strumento dei passaggi e una galleria di collegamento.

1801 scoperta di Cerere tra le orbite di Marte e Giove.

1804 e 1813, Grand Prix de l'Accad‚mie des Sciences de Paris per la pubblicazione dei cataloghi delle stelle.

1817 Specola di Capodimonte

Link relativi http://www.ilportaledelsud.org/giuseppe_piazzi.htm